STUDIO

<?=$marchio?>
Logo
Filosofia dello Studio
Organizzazione del Lavoro
Staff
Staff Tecnico
Staff Artigianale
Società Partner
Dotazione Tecnologica
Curricula
Parcella
LEONARDO PASCOLETTI designer

Leonardo Pascoletti opera nell’architettura, negli allestimenti e nell’organizzazione di eventi, nel design e nell’immagine, creando continue contaminazioni tra i vari campi e portando avanti ricerche sui segni primigeni e sulle culture primitive, sulle origini del visibile e sul rapporto sensoriale con le cose e con le nostre percezioni.
Dallo studio delle teorie del fisico David Bohm, del filosofo Jacques Derrida, degli studi sul colore e la luce e sull’arte contemporanea e il design, dall’interesse per la psicologia ambientale e per le nuove tecnologie aereospaziali o per tutte quelle tecnologie volte alla produzione di energia o al risparmio energetico, deriva un bagaglio culturale che trova pieno riflesso nelle opere prodotte all’interno dello studio, siano esse di matrice artistica, architettonica o di disegno industriale.

E’ del 1997 una serie di viaggi in Indonesia per seguire alcuni cantieri, che lo porteranno a contatto con le culture locali, le espressioni artistiche e i colori, le musiche di lontane ma “contemporanee” civiltà che lo influenzeranno nella sua fase successiva di lavori.

Dal 2000 la partecipazione ai Saloni del Mobile di Milano e ad altre manifestazioni sul design, cui affianca anche la produzione di alcuni oggetti, la realizzazione di case sperimentali e interni dove segni contemporanei e ancestrali, sensoriali, si mescolano e una serie di concorsi vinti o segnalati, tra cui alcuni specifici sull’immagine della città e della società contemporanea. Inoltre il 2006 e il 2007 vedono anche una sua collaborazione nell’ambito del cinema, come scenografo (“Diario di una Siciliana”, Marco Amenta), dopo diverse esperienze nel teatro e in televisione.

E’ del 2006 la sua presenza presso il museo Opera Bosco, Roma, insolita e trasversale struttura che si pone come dialogo tra Uomo e Natura, nell’intermediazione e la poesia degli artisti; qui realizza la “Stanza dell’Universo” , installazione del diametro di 3 metri e altezza di circa 6 metri, interamente in materiali naturali autoctoni (siamo infatti nel Bosco Sacro di Calcata), cui sulla stessa linea farà seguito nel 2008 una imponente installazione nei giardini di Villa Torlonia. Nel 2007 é invece presente alla Biennale di Venezia nell`ambito dell`evento organizzato da Philippe Daverio, con relativo documentario e catalogo.
Inoltre, recentemente, accanto all’organizzazione di alcune mostre di artisti di cui condivide stima e amicizia, alcuni percorsi sulla fotografia lo hanno portato ad approfondire il nesso tra Natura e Segno Astratto, tra le origini delle cose e i comuni denominatori alle diverse scale nel nostro Universo. Un particolare dialogo instaurato con la Motorola finalizzato a portare la pratica dell’arte tra i giovani attraverso i mezzi di uso quotidiano ( progetto “V3X”) produce opere fotografiche astratte per divenire linea e tessuto nella produzione dello stilista Rudhra Cerfontaine.
Lo stesso discorso di avvicinamento, questa volta all’architettura, verrà invece operato attraverso l’intensa attività all’interno dell’Istituto Nazionale di Architettura di Bruno Zevi (di cui condurrà la sezione giovanile), dell’Istituto Cinematografico LUCE, dell’associazione dei designers italiani ADI, attraverso l’organizzazione di eventi, installazioni urbane, ambientali o museali, conferenze e tour d’architettura aperti a italiani e stranieri.

E’ infine nel 2007 che Leonardo Pascoletti fonda Officinaleonardo, portando avanti una serie di discorsi iniziati anni addietro. Officinaleonardo si occupa di architettura, urbanistica e design, scenografie, video, eventi d’arte e installazioni, oltre che di produzioni artistiche proprie basate sulla fotografia digitale, la scultura e la termoformatura a controllo numerico. Interesse della factory è sempre stato quello di sperimentare le nuove tecnologie, i nuovi usi e le nuove abitudini del vivere contemporaneo, il rispetto dell’ambiente e un ritorno all’ambiente tramite una fusione non mimetica. Nascono così il Santuario Ipogeo Wojtyla, le penthouse urbane, vere e proprie ville o loft a serre microclimatiche e fotovoltaiche, le “operazioni” verdi nei boschi, nei musei e nelle attività commerciali, le “pre-cast houses” case prefabbricate o autocostruibili e le case semoventi (su acqua, su terra, in cielo o sott’acqua)………

Matericità multisensoriale e multietnica, spazialità non euclidea e cosmogonica, natura come origine e ritorno sono i punti che animano le opere di Leonardo Pascoletti e di Officinaleonardo.
MILOS IPPOLITI - architetto

Milos Ippoliti si è laureato in architettura nel 2010 ed ha collaborato con studi di progettazione impegnati nei settori più disparati passando dal campo strutturale al settore delle energie rinnovabili e della bioarchitettura fino ad approdare al campo della moda (Armani) e del design con Officinaleonardo.

Gli anni della prima giovinezza sono “intrisi di arte” con gli studi artistici, la permanenza all’Accademia di Belle Arti e le esperienze al fianco del padre (pittore), tra artigiani, artisti e scenografi nel cinema e teatro.

I cardini del suo percorso sono da rintracciare in campi assai distanti (almeno apparentemente) tra loro quali il pugilato, l’attività di volontario (in Italia e in Senegal), l’amore per l’architettura e l’arte.

La sua ricerca personale mira al coinvolgimento e alla relazione di tutte le arti nell’architettura, imprimendo alla progettazione una forte valenza etica e sociale.

Alla base della sua vita trova posto indissolubilmente la forte spiritualità e l’amore per la natura.
MASSIMILIANO PETRUCCI - architetto

Nato a Roma nel ’79, ma dalle origini che spaziano dai Monti Sabini alle Campagne Ciociare, Massimiliano Petrucci cresce fra il paese, gli orti e la città. Dopo aver frequentato il IV Liceo Artistico A. Caravillani e in seguito ad alcune esperienze lavorative, nel 2002 comincia a frequentare Architettura e  si laurea  con il Prof. R. Panella nel 2005. Si iscrive alla specialistica APAU, durante la quale, tramite il progetto Erasmus, svolge un anno di studio a Barcellona (presso l’Etsav); qui insieme alla equipe del PAUS (piattaforma-architettonica e urbana sulla sostenibilità) coordinata dall’Arch. Daniel Calatayud realizza un padiglione pedagogico sulla sostenibilità nella Fiera delle Costruzioni (Construmat 2007). Tornato a Roma comincia a lavorare ad una tesi progettuale basata sulle estetiche compositive e le etiche sostenibili: “Polo educativo ambientale a Monterotondo - PEA”. Parallelamente porta avanti assieme ad altri studenti e cittadini iniziative volte ad applicare nella realtà i concetti espressi nella propria tesi: nasce così, sul finire del 2008, un gruppo multidisciplinare che sviluppa un manifesto d’intenti detto Manifesto Pea. Il percorso professionale si affianca dunque ad un percorso da attivista e videomaker, che lo porta vicino a vari gruppi e movimenti come il Movimento Decrescrita Felice di Roma, Luoghicomuni, Amici Beppe Grillo Roma, Acqua Bene Comune, Attac Italia, Movimento 5 Stelle. Svolge vari concorsi, da “un’idea per la nuova Perugia” a un “campus per Roma”, ottenendo diverse pubblicazioni. Laureatosi, continua il suo lavoro come coaudiuvante nella Ditta Edile di Famiglia e supera le prove per l'abilitazione alla professione di Architetto. Attualmente collabora con lo studio di progettazione Officinaleonardo.
ALI DANESHGAR - designer

Come hobby e con passione incomincia a studiare 3ds max durante le scuole superiori nel suo paese, l’ Iran.

Dopo essersi diplomato al liceo ha dedicato il suo tempo per imparare il software per visualizzazione architettonica 3d a livello professionale, e non appena diviene renderista 3d si è unito al gruppo di "Delta Architetture" specializzata nella costruzione di edifici a torre con sede a Teheran, in seguito si trasferisce a Bavar Novin un azienda di arte e architettura specializzata nella decorazione interna ed esterna.

Nel suo paese natale oltre a progredire nella carriera professionale, amplia le sue capacità nel campo della modellazione scultorea (in particolare con argilla e legno) e della fotografia; migliorando al contempo la sua conoscenza della lingua inglese ed italiana.

Dopo l’esperienza in Iran, giunge a Roma dove si iscrive all’Università della Sapienza per studiare Disegno Industriale.

Nella città eterna e nell’anno 2011 incontra Leonardo Pascoletti e condividendone gli intenti artistici si unisce al suo team.

Da allora ha dedicato il suo tempo a Officinaleonardo sul Render fotorealistico e animazione 3D.
ILARIA FEDERICI - architetto

Ilaria Federici opera nel campo dell’architettura da diversi anni, si è laureata sviluppando una tesi in restauro che poi ha segnato il suo percorso formativo elaborando una sua particolare ricerca nel campo dell’architettura sempre fatto di linee pulite e volumi lineari.

La sua architettura parte sempre da considerazioni di carattere funzionale e pragmatico favorendo l’equilibrio e la sobrietà. Un’architettura fatta di sussurri più che grida e shock emotivi.

La partecipazione di Ilaria nello studio ha contribuito ad una più attenta valutazione dei caratteri funzionali e normativi preordinati alla progettazione preliminare.
GIORGIA IACHIZZI - designer

Il primo percorso verso la progettazione è iniziato con gli studi presso l’Istituto d’ Arte con la lavorazione della creta e dei metalli continuato successivamente con un anno di lavoro all’interno di un laboratorio di oreficeria nel quale è stata appresa la lavorazione di fusione a cera persa e la realizzazione di stampi in gomma e lavorazioni in cera persa; queste esperienze si riflettono nell’approccio “plastico” allo sviluppo progettuale.

Durante il corso di laurea ha avuto modo di acquisire le conoscenze e le capacità per poter gestire il processo che va dal momento dell’ideazione di un oggetto all’analisi del suo ciclo di vita. Di grande importanza è stato il tirocinio presso AIDIMA (Istituto Tecnologico del Mobile e dell’Imballaggio) Parco Tecnologico di Valencia, Spagna, il quale ha consentito di seguire molte fasi spiccatamente pratiche della progettazione e soprattutto lo studio di eco compatibilità ed ergonomia del prodotto.

Durante i due anni di lavoro presso l’azienda Concorde ed attualmente con Officinaleonardo ha avuto modo di integrare le conoscenze di prodotto con quelle architettoniche e di arredamento di interni.
VALENTINA SISTO - designer

Valentina Sisto è una giovane designer che ha collaborato con Officinaleonardo dall’anno 2009 all’anno 2012; è una donna piena di vita e di inventiva, ha operato in dettaglio su Interior design, il restauro e la creazione di lampade d’arte nell’ambito di una piccola azienda che come giovane impenditrice e designer ha aperto a Bari. La sua formazione è variegata dopo una formazione di studi classici e scientifici, completa la sua formazione eterogenea nell’ Institute Quasar Design University di Roma. Coniuga la sua passione per la progettazione all’apprendimento sul campo negli studi e nei cantieri. Infine è fra le prime figure professionali che hanno partecipato a Officinaleonardo.

Attualmente vive e lavora a Pechino, in Cina, presso gli studi di design Carlo Colombo
ROSELLA SARACENO - architetto

Rosella Saraceno si laurea nel 2009 a Reggio Calabria. La passione per la nautica e per il mare la fa “approdare” al campo dello yacht design in cui si cimenta con grande passione coniugando il gusto per il design alla ricerca nel campo del restyling. Intraprende la professione di architetto e restauratrice a Roma e nel Mezzogiorno. Quest’ultimo settore caratterizza anche la sua attività d’insegnamento che la porta in giro per lo “Stivale” dividendo il suo tempo tra i corsi di strutture e le consulenze nel campo del restauro. L’attenzione per gli aspetti tecnici la portano a formarsi e svolgere un tutorato in “Progettazione di strutture sanitarie” presso Sapienza.

All’ interno dello studio ha collaborato nell’ ambito di allestimenti, lavori di rilievo e grafica per pubblicazioni.
GIORGIO SOKOLL DIETMAR - studente

Giorgio Sokoll Dietmar è un giovane studente di architettura e collabora occasionalmente Officinaleonardo. E’ ragazzo pieno di vita e di inventiva e ci affianca nell’elaborazione dei plastici e nell’esecuzione grafica e renderistica. Coniuga la sua passione per la progettazione all’apprendimento sul campo qui a studio e nei cantieri. Attualmente impegnato nella creazione e direzione artistica delle scenografie di un importante film in fase di lavorazione.
MOSTRA/NASCONDI PLANIMETRIA
PRESS LINKS STUDIO VIDEO WORKS ART JOLLY HOME